Grazie alla collaborazione con altri importanti innovatori e membri di Collective, quali NASA, Deloitte, General Electric e Microsoft, Mathesia potrà contribuire a plasmare il mondo del crowdsourcing e il futuro del lavoro e dell’innovazione, apportando la propria value propositionin un contesto nordamericano di elevata eccellenza.

 

Milano, 6 marzo 2019 –Mathesia, piattaformadi crowdsourcingche mette in contatto le aziende con i migliori esperti di data science, matematica applicata, ottimizzazione e simulazione, annuncia di essere entrata a far parte di “Collective”, associazione di innovatori e facilitatori d’innovazione (formata sia da aziende, sia da piattaforme) lanciata da Open Assembly, organizzazione nata nel 2017 con l’obiettivo di riflettere sui cambiamenti e sul futuro del mondo del lavoro. “Collective” vede la partecipazione di una comunità estesa di piattaforme ed eccellenze, sia in ambito corporate sia accademico, dedicata a far progredire l’applicazione di strategie aperte di innovazione. Fanno parte di “Collective” alcuni tra i maggiori protagonisti negli Stati Uniti, quali NASA, Deloitte, General Electric e Microsoft.

Open Assembly è frutto dell’esperienza in imprenditorialità, consulenza e costruzione di piattaforme aperte in settori privati, pubblici e non-profit sviluppata all’interno del Laboratory for Innovation Science di Harvard (LISH), che da anni si occupa di innovazione, affrontando sfide del mondo reale, o attraverso ricerche e analisi scientifiche. Dalla data della sua costituzione, nel 2017, Open Assembly ha già contribuito a oltre mille sfide in data science, ingegneria, scienze della vita, management dell’organizzazione, brand strategy, marketing e tecnologie ingegneristiche di varia natura. Il Team di Open Assemblyha implementato programmi sistematici di open innovationin diverse organizzazioni, aiutandole a comprendere come tale nuovo approccio possa integrarsi nei loro processi, con l’obiettivo di rendere possibile un apprendimento avanzato dei modelli e una loro efficace scalabilità all’interno di ogni realtà.

Obiettivo dell’operazione, per Mathesia, è estendere i contatti con le migliori eccellenze sul mercato americano, attivando rapporti diretti con aziende, organizzazioni, enti di ricerca e organismi accademici operanti nell’ambito dell’innovazione. Mathesia parteciperà ai lavori di Collective con la progettazione di nuove soluzioni in ambito open innovation, contribuendo a definire le linee-guida, le modalità di lavoro e le best practices nel mondo del crowdsourcing.

“Essere accolti a far parte del Collective e della comunità di Open Assembly rappresenta per noi un riconoscimento prestigioso, un motivo di forte orgoglio e una straordinaria occasione di crescita – ha dichiarato Robert Maguire, Head of Strategy di Mathesia. “Mathesia è stata scelta per la novità e l’eccezionalità del modello di business, che la rende la più avanzata realtà europea nel settore del crowdsourcing applicato a matematica e data science. Insieme agli altri partner del Collective saremo in grado di collaborare a stretto contatto con le migliori eccellenze in ambito business e accademico e di contribuire allo sviluppo dell’Open Innovation”.